Sei in » Cronaca
30/04/2017 | 18:15

Clima teso a Carmiano dopo due messaggi apparsi in alcune zone del paese: dieci giorni fa la scritta 'Sindaco mafioso' apparsa sul muro, questa mattina un altro messaggio sulla porta del Comune.


La scritta apparsa sul portone del Comune di Carmiano


Carmiano. I graffiti apparsi in due momenti diversi sul muro e sulla porta del Municipio di Carmiano lasciano pochi spazi all’interpretazione: soprattutto perché, almeno in un caso, la scritta ha come destinatario il primo cittadino, Giancarlo Mazzotta. L’altra resta generica, ma pur sempre ‘eloquente’ nel suo contenuto.
  
«Sindaco mafioso» è il messaggio più chiaro apparso una decina di giorni fa sulla parete del palazzo di Città. Una scritta con inchiostro di colore rosso contornata da un punto esclamativo finale, forse per rimarcare il concetto. Sembrava e si sperava fosse stato un caso isolato, fino a questa mattina quando una nuova scritta è comparsa sull’imponente portone in legno: solo una parola, ma ripetuta due volte: «Mafia».
 
I due messaggi, simili nel contenuto, sembrano essere collegati tra loro sebbene non sia ancora chiaro chi si possa celare dietro le scritte minatorie rivolte al sindaco Mazzotta e soprattutto se sia stata la stessa persona a ‘firmare’ i due messaggi e perché. Sul caso sono adesso impegnati, per le dovute indagini, i Carabinieri della locale stazione: a loro il compito di scoprire se e cosa ci cela dietro un’accusa così pesante.




Il messaggio apparso nei pressi dell'abitazione del sindaco
Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |